Le nostre attività

Quali attività svolgiamo:

L'attività principale di protezione civile non è soltanto l'intervento in caso di emergenza ma risulta essere la prevenzione dell'emergenza stessa, che viene realizzata tramite le seguenti nostre attività:

  • Monitoraggio del territorio per prevenzione di rischi idrogeologici e di incendi tramite servizi di ricognizione
  • Interventi in caso di maltempo per la rimozione di piante cadute o pericolanti
  • Intervento nello spegnimento e per la bonifica di aree agro-boschive interessate da incendi
  • Disinfestazione da imenotteri (vespe - calabroni - api)
  • Attivazione dei volontari per la ricerca di persone
  • Collaborazione con le Forze dell'Ordine in caso di particolari eventi
  • Promozione di informazione alla cittadinanza su potenziali emergenze

Attività di Prevenzione Ambientale

Il nostro territorio non presenta potenzialmente pericoli come terremoti, alluvioni e dissesto idro-geologico, come invece altre località del nostro paese. Le emergenze possono essere provocate da cause naturali come forti piogge, nevicate, forte vento, o provocate dall'uomo con incendi, abbandono di materiali di vario tipo ed incuria ambientale.

Tra le attivita' di prevenzione che svolgiamo la più importante è quella ambientale.
Uno degli ultimi interventi è stata la riqualificazione di una parte della sede ex ferrovia FNM. Lo scopo e' di consentirne il passaggio con i mezzi di soccorso in caso di necessita', di farne una lingua tagliafuoco e di renderla fruibile per passeggiate ciclo-pedonali.
Collaboriamo inoltre alla pulizia dei parchi comunali e di alcuni tratti di bosco, lo scopo, oltre che estetico e di decoro civico, e' anche quello di evitare incidenti o danni provocati dalla presenza di vetri e di altri materiali pericolosi.

Periodicamente provvediamo all'ispezione e pulizia della Roggia Antiga ed in particolare delle griglie poste nei pressi del ponte di via Milano per evitarne l'ostruzione del passaggio dell'acqua.
Verifichiamo anche lo stato del torrente Lura, provvedendo a rimuovere alberi caduti o materiali di diverso genere che potrebbero ostruire l'alveo del torrente.

Intervento disinfestazione imenotteri

Durante il periodo primaverile-estivo ed anche ad inizio autunno sono molto frequenti le chiamate per richieste d'intervento a causa degli imenotteri che nidificando in prossimità delle abitazioni o addirittura penetrando nelle stesse vanno così a creare un rischio sanitario, collegato a possibili allergie al veleno inoculato o al pericolo di attacchi in gruppo portati solitamente in seguito a maldestri tentativi di rimozione del nido. In base al tipo degli imenotteri si procede poi alla disinfestazione per quanto riguarda vespe e calabroni o alla rimozione per quanto riguarda le api in quanto specie protetta.

La disinfestazione viene sempre eseguita da volontari formati e dotati di dispositivi di protezione adeguati allo scopo. Solitamente i nidi possono trovarsi sui tetti sotto le tegole, nei solai, nei camini, nei cassonetti delle tapparelle o sugli alberi.

Per prevenire le infestazioni da imenotteri si possono usare dei piccoli accorgimenti: nei cassonetti delle tapparelle o nei luoghi chiusi non raggiungibili dai bambini è possibile utilizzare pastiglie di canfora o naftalina, che con l'odore che sprigionano tengono lontani gli imenotteri mentre per i luoghi all'aperto si può utilizzare una bottiglia riempita per 1/4 di acqua con abbondante zucchero e un paio di cucchiaini di aceto, in questo modo vespe e calabroni rimango intrappolati nella bottiglia. Per quanto riguarda i camini normalmente ci si accorge della presenza di un nido in quanto alla prima accensione dopo il periodo estivo il camino risulta occluso, per questo è cosigliabile bruciare anche solo qualche foglio di carta una volta al mese in modo che l'odore del fumo tenga lontani gli ospiti indesiderati.